Nei primi 11 mesi del 2020 il digitale ha incassato 10 milioni più della tv. Circa 2,5 miliardi realizzati dai colossi del web, Google e Facebook in testa.

In questo anno moltissime cose sono cambiate, ma un primato è passato forse in sordina ed il primo sorpasso nella storia della televisione da parte della pubblicità online. Infatti, non c’è dubbio che gli utenti, chiusi in casa, abbiamo interrotto molte delle attività all’aperto, ma questo non avrebbe dovuto impattare sulla televisione che da sempre accompagna le famiglie italiane all’interno delle proprie case. C’è in fondo tutto il segno del cambiamento dei tempi nei dati di fonte Nielsen.

Infatti, i numeri di Nielsen sono da sempre la partenza da cui le emittenti costruiscono le proprie dinamiche di domanda e offerta. C’è comunque un altro aspetto da considerare: i dati dei colossi pubblicitari (Facebook, Google, Amazon tra i maggiori) sono solo stimati da Nielsen, non essendo dichiarati a monte. Ma il peso crescente del web negli investimenti pubblicitari non è assolutamente in dubbio.

Come potrà quindi re-inventarsi adesso il mercato televisivo davanti alla cavalcata dei nuovi media?